Luglio 2007 - Toscana PDF Stampa E-mail
Scritto da Webstaff   
Martedì 01 Gennaio 2008 01:00
Indice
Luglio 2007 - Toscana
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Tutte le pagine

1° raduno assoluto Club Scarabeo a Lucca il giorno 28 e 29 Luglio

Resoconti e diari di bordo dei pochi ma "buoni"... 

ImageDIARIO DI BORDO DEL CAPITANO KIRK RIBOT, COMANDANTE DELLO SCARABEO ENTERPRISE 400. DATA ASTRALE 30 PUNTO 7 PUNTO 2007 IN UN PUNTO NELLO SPAZIO DELL’OLTREPO’ PAVESE.

Il giorno 28, dopo una abbondante colazione a base di yogurt, fette di pane di segale tostate, marmellata e caffèlatte, alle otto in punto, dopo aver salutato in lacrime i miei cari (come dice il poeta, partire è un po’ morire), si scatenano i cavalli plutonici dello Scara e finalmente si parte, direzione Lucca, per il RADUNO.
L’appuntamento con Clod e Mary è alle nove in un autogrill sulla autostrada MI GE vicino a Tortona. Arrivo al punto d’incontro alle nove meno dieci, insieme ad un sms di Clod che mi avvisa che sono partiti da Milano un po’ in ritardo e di aspettarli una ventina di minuti. Dopo aver aspettato invano 50 minuti, pensando a qualche altro contrattempo non comunicabile (non rispondevano al telefono), alle 9 e 50 decido di ripartire da solo.
Dopo aver percorso un paio di chilometri a passo d’uomo zizagando fra le macchine in colonna a causa di un incidente prima di Genova e successivamente tenendo una velocità di circa 130/140 nodi all’ora, ovviamente quando le condizioni della strada e del traffico lo permettevano, arrivo a Lucca intorno alle 12 e 10 (ora locale). Dopo aver parcheggiato l’ancora freschissimo Scara ed essermi sgranchito un po’ le gambe, decido di mandare un messaggio sms a Clod ed a Mary. Pertanto, nel breve spazio di tempo che va dalle 12 e 15 alle 12 e 45, dopo immani fatiche riesco ad inviare ben otto parole di messaggio ai ritardatari. Quest’ultimi, dopo avermi risposto con un altro messaggio, forse senza nemmeno di smettere di guidare, arrivano finalmente verso le 13 e 40.
Dopo le presentazioni e i saluti decidiamo, vista l’ora, di girare a piedi per Lucca e di cercare un posto per pranzare. Considerando l’alto numero dei partecipanti al raduno (siamo in tre) l’operazione si rivela alquanto laboriosa, comunque alla fine riusciamo a mangiare (fusilli al pesto, bruschette, pasta al forno e caffé).
Nel frattempo era iniziato un fitto scambio di telefonate fra Clod e Biondo 270, un beverlyista di Pistoia iscritto al nostro forum e deciso a partecipare al nostro raduno. Infatti, dopo esserci recati nell’albergo fuori Lucca per depositare i bagagli, ritorniamo in città per incontrare il Biondo ed un suo amico, Marcello, arrivati entrambi a bordo di due Beverly. Marcello, dopo una breve sosta insieme a noi e dopo averci gentilmente offerto l’aperitivo, deve lasciarci per dei precedenti impegni.
Rimane a farci compagnia il Biondo, un bel giovanotto dai lunghi capelli biondi (appunto), il classico simpatico toscano, sveglio e svelto di parola. Oltre ad essere molto amico di un certo Antonio 71, si dimostra come uno dei massimi esperti mondiali in fatto di manutenzione ed elaborazione dei Beverly. Si dimostra inoltre molto ferrato anche riguardo ai raduni di scooter in genere, ed i suoi consigli e le sue istruzioni vengono ascoltati ed apprezzati in religioso silenzio dal nostro Amministratore Clod.
Dopo qualche telefonata, intorno alle 19,30, preceduto dalla staffetta dei vigili urbani con tanto di lampeggiante azzurro acceso (per via del notevole ingombro dello Scarabeo GT) arriva finalmente anche Beo 500.
Per festeggiare i partecipanti del raduno mi ero preventivamente portato da casa tre bottiglie di Bonarda, un vino rosso doc delle mie parti, l’Oltrepò Pavese. Ne ho data una a Clod, una a Beo e una al Biondo. Tutti contenti, un po’ meno Beo che, adducendo al fatto che aveva il viaggio di ritorno lungo e difficoltoso, anziché la bottiglia avrebbe voluto, per dissetarsi, il fustino da 10 litri di Bonarda che mi ero portato per il MIO viaggio di ritorno.
Si va quindi a mangiare. Dopo aver bruciato un trentina di litri di benzina (cadauno) per cercare il posto giusto, troviamo finalmente un ristorante pizzeria a porta Santa Maria sempre a Lucca.
Ceniamo con bruschette, crostini e pizze. Un episodio gustoso degno di essere raccontato: al momento di prendere le ordinazioni delle bevande, la cameriera si sente richiedere da Beo una bevanda dal nome strano (che non ricordo), imbarazzata e balbettante chiede che roba è. Beo, da perfetto buongustaio, spiega che è una caraffa riempita metà di birra e metà di gazzosa. La cameriera annuisce e scrive, ma poco dopo ritorna dicendo che la gazzosa non c’è, al suo posto c’è la spray. Beo ci pensa un po’ e poi dice di no, la spray non va bene, al posto della gazzosa vuole l’aranciata.
A quel punto, la cameriera sbianca improvvisamente in volto e nonostante i tentativi di fermarla fatti delle colleghe e del proprietario del locale, si licenzia in tronco e fugge via inorridita e disgustata. Pare che al momento stia vagando per i monti dell’appennino tosco emiliano terrorizzata dall’idea di essere raggiunta ancora da Beo con un'altra ordinazione delle sue, tipo birra con succo di pomodoro o birra col mascarpone.
Beo, per colpa tua una ragazza, una famiglia e un ristoratore sono distrutti. Pensaci. Ti prego, torna indietro e vai a cercarla e fargli un ordinazione come fanno tutti i bravi cristiani: una birra media, e basta!
Dopo cena e dopo varie birre e limoncini ad alta gradazione alcolica arriva finalmente il momento di provare gli scooter (degli altri) e scambiarci le impressioni. E così intorno all’una e mezza di notte si vede il Biondo sfrecciare per porta Santa Maria con lo Scara di Beo e Beo con il Beverly del Biondo e con il 400 di Ribot. Uno spasso!
Verso le due, dopo che Ribot sta gia dormendo in piedi come i cavalli da più di un oretta (ecco giustificato il nome), arrivano i momenti dei saluti. Tutti a dormire.
Giorno 29, secondo giorno di missione.
Dopo una notte tranquilla e riposante, poco dopo le nove di mattina io, Clod e Mary, gli unici rimasti, facciamo colazione presso la sala ristorante dell’albergo. Colazione ricca e sostanziosa. Poi facciamo un breve tour turistico culturale in giro per Lucca. Io l’avevo già visitata, ma per Clod e Mary era la prima volta.
Intorno a mezzogiorno si decide di tornare a casa facendo la prima parte del viaggio attraversando l’appenino (la Garfagnana) percorrendo le strade normali anziché l’autostrada. Facciamo così circa 150 chilometri di stradine tortuose ed attraversando borghi caratteristici e paesini isolati. Ci imbattiamo pure in una strana gara in salita, con tanto di spettatori, di moto velocissime con la strada aperta al normale traffico! Mah. Verso le 15,30 ci fermiamo a mangiare un piatto di salumi e formaggi tipici presso un ristorante posto a circa 1600 metri d’altezza al confine fra le province di Lucca e di Reggio Emilia. Scendiamo quindi verso Aulla, dove prendiamo l’autostrada La Spezia Parma e quindi la Bologna Milano.
Arrivo a casa intorno alle 21. Fine del viaggio.

Considerazioni finali. Chilometri totali percorsi da Ribot: 695. Problemi al pilota: nessuno. Problemi allo Scarabeo: nessuno, se si esclude che, a causa del fatto che è stato tenuto sotto tiro per un bel po’, il famoso carter guasto ha ripreso a perdere l’olio. Tempo sul bello per tutto il periodo se si esclude qualche goccia d'acqua presa al ritorno sull'appennino.
Anche se in pochi ci siamo divertiti e siamo stati bene insieme. Penso che parteciperò ad altri raduni. Un plauso speciale a Beo 500 che, solo per stare insieme a noi e solo per il tempo di una cena, si è sciroppato la bellezza di 600 chilometri fra andata e ritorno. Veramente bravo.
Foto ne ho fatto qualcuna, ma siccome la macchina è vecchia e fa un po’ pietà ( non l’ho comprata, l’ho trovata qualche anno fa sepolta sotto la neve), non sono particolarmente belle e quindi non le posto.
Senz’altro le posterà Clod, fra lui e Mary ne hanno fatto tantissime. A tal proposito un richiamo a Clod: caro Amministratore, vista la mia giovane età ho diritto alla privacy, di diffido quindi dal pubblicare la mia faccia sul web. Sfuma i pixel del viso, ti autorizzo a postare solo le orecchie!

Saluti galattici a tutti.
Kirk Ribot



Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Marzo 2011 09:27
 

Banner

Login Utente

---------- Fai il login per scrivere sul forum e accedere ad altre aree riservate - Per iscriverti vai al pannello di sinistra o pannello in alto e clicca su "iscrizioni" e invia il tuo nickname + indirizzo e-mail con il quale vuoi essere iscritto ----------



---------- Ricordati di leggere il regolamento del forum al primo ingresso! ----------